Archivi categoria: S.Agostino

Mia unica speranza

Signore mio Dio, mia unica speranza,
esaudiscimi e fa sì che non cessi di
cercarti per stanchezza, ma cerchi
sempre la tua faccia con ardore.

Dammi Tu la forza di cercare,
Tu che hai fatto sì di essere trovato
e mi hai dato la speranza di trovarti
con una conoscenza sempre più perfetta.
Davanti a Te sta la mia forza
e la mia debolezza: conserva quella,
guarisci questa.
Davanti a Te sta la mia scienza
e la mia ignoranza; dove mi hai aperto
ricevimi quando entro; dove mi hai chiuso,
aprimi quando busso.
Fa’ che mi ricordi di Te, che comprenda Te,
che ami Te. Aumenta in me questi doni.
(Sant’Agostino)

Tardi ti ho amato

 

Tardi ti ho amato

Tardi ti ho amato,
bellezza così antica e così nuova,
tardi ti ho amato.
Tu eri dentro di me, e io fuori.
E là ti cercavo.
Deforme, mi gettavo
sulle belle forme delle tue creature.
Tu eri con me, ma io non ero con te.
Mi tenevano lontano da te
quelle creature che non esisterebbero
se non esistessero in te.

Mi hai chiamato,
e il tuo grido ha squarciato la mia sordità.
Hai mandato un baleno,
e il tuo splendore
ha dissipato la mia cecità.
Hai effuso il tuo profumo;
l’ho aspirato e ora anelo a te.
Ti ho gustato,
e ora ho fame e sete di te.
Mi hai toccato,
e ora ardo dal desiderio della tua pace.

(S. Agostino, Confessioni 10.27.38)