Archivi categoria: L’Atto D’Amore

L’esortazione che Gesù ci fa tramite Suor M. Consolata Betrone.





Gesù, Maria vi amo, salvate anime.


L’importanza di questa invocazione, corta ma potentissima si può capire dalle parole che Gesù ha ispirato a Suor M. Consolata Betrone (Clarissa Cappuccina 1903-1946) e che leggiamo nel suo diario:

Non ti chiedo che questo: un atto d’amore continuo, Gesù, Maria vi amo, salvate anime.
Dimmi, Consolata, che preghiera più bella puoi farmi? Gesù, Maria vi amo, salvate anime : amore e anime! Che cosa vuoi di più bello?

Ho sete del tuo atto d’amore! Consolata, amami tanto, amami solo, amami sempre! Ho sete di amore, ma dell’amore totale, di cuori non divisi. Amami tu per tutti e per ciascun cuore umano che esiste… Ho tanta sete d’amore… Dissetami tu… Lo puoi… Lo vuoi! Coraggio e avanti!

Sai perché non ti permetto tante preghiere vocali? Perché l’atto d’amore è più fecondo. Un “Gesù ti amo” ripara mille bestemmie. Ricorda che un atto perfetto d’amore decide l’eterna salvezza di un’anima. Quindi abbi rimorso a perdere un solo Gesù, Maria vi amo, salvate anime.
Sono meravigliose le parole di Gesù che esprimono la sua gioia per questa invocazione e ancora di più per le anime che con essa possono raggiungere la salvezza eterna… Questa consolante promessa la ritroviamo molte volte negli scritti di Suor M. Consolata invitata da Gesù a intensificare e a offrire il suo amore:

Non perdere tempo perché ogni atto d’amore rappresenta un’anima. Di tutti i doni, il dono maggiore che tu possa offrirmi è una giornata ripiena d’amore.

Io desidero un incessante Gesù, Maria vi amo, salvate anime da quando ti alzi a quando ti corichi.
Gesù non può essere più esplicito e Suor M. Consolata così si esprime:

Appena mi sveglio al mattino incominciare subito l’atto d’amore e a forza di volontà non interromperlo più sino a quando sarò addormentata la sera, pregando che durante il mio sonno l’Angelo mio custode preghi lui in vece mia… Mantenere questo proposito costantemente rinnovandolo mattina e sera.

Passare bene la mia giornata… Sempre unita a Gesù con l’atto d’amore; Egli trasfonderà in me la sua pazienza, fortezza e generosità.
L’atto d’amore che Gesù vuole incessante non dipende dalle parole che si pronunciano con le labbra ma è un atto interiore, della mente che pensa ad amare, della volontà che vuole amare, del cuore che ama. La formula Gesù, Maria vi amo, salvate anime vuol essere semplicemente un aiuto.

E, se una creatura di buona volontà, mi vorrà amare, e farà della sua vita un solo atto d’amore, da quando si alza a quando si addormenta, (col cuore s’intende) Io farò per quest’anima delle follie… Ho sete d’amore, ho sete di essere amato dalle mie creature. Le anime per giungere a Me, credono che sia necessaria una vita austera, penitente. Vedi come mi trasfigurano! Mi fanno temibile, mentre Io sono solamente Buono! Come dimenticano il precetto che Io vi ho dato “Amerai il Signore tuo Dio con tutto il cuore, con tutta la tua anima ecc…” Oggi, come ieri, come domani, alle mie creature Io chiederò solo e sempre amore.

Annunci

L’ATTO D’AMORE

L’ATTO D’AMORE

(dagli scritti di San Giovanni della Croce)

Un atto di amore perfetto di Dio compie immediatamente il mistero dell’unione della’anima a Dio. Quest’anima, fosse pure colpevole delle massime e più numerose colpe, con quest’atto conquista immediatamente la grazia di Dio con la condizione della successiva confessione sacramentale.
L’atto di amor di Dio è l’azione più semplice, più facile, più breve che si possa fare.
Basta dire con semplicità: “Mio Dio, io ti amo”.

L’atto d’amore: “Gesù, Maria, vi amo, salvate anime”
(Da “Il Cuore di Gesù al mondo” di P.Lorenzo Sales. Editrice Vaticana  1999)

Promesse di Gesù per ogni atto d’amore:

“Ogni tuo atto d’Amore rimane in eterno…
Ogni” “GESU’ TI AMO ” attira ME nel tuo cuore…
Ogni tuo atto d’Amore ripara per mille bestemmie…
Ogni tuo atto d’Amore e’ un’anima che si salva perche’ ho sete del tuo Amore e per
un tuo atto d’Amore creerei il Paradiso..
L’atto di Amore ti va a valorizzare al massimo ogni istante di questa vita terrena, facendoti osservare il Primo e Massimo Comandamento: AMA DIO CON TUTTO IL TUO CUORE, CON TUTTA LA TUA ANIMA, CON TUTTA LA TUA MENTE, CON TUTTE LE TUE FORZE. ” (Parole di Gesu’ a Suor Consolata Betrone).

Messaggio d’amore che il Sacro Cuore di Gesù manda al mondo per salvarlo.


Mentre il mondo è atomizzato e disintegrato dall’odio degli uomini e dei popoli, Gesù vuole rinnovare e salvare dall’amore.Vuole salire in cielo le fiamme d’amore che neutralizzano le fiamme dell’odio e dell’egoismo.A tal fine, ha insegnato a suor M. Consolata Bertrone un atto d’amore molto semplice da essere ripetuta frequentemente, promettendo che ogni atto d’amore salverà l’anima di un peccatore e riparare mille bestemmie.


La formula di questa legge è:“Gesù, Maria, ti amo, salvate anime”

Ci sono i tre amori: Gesù, Maria e le anime che ama il Signore e che non vogliono perdere, dopo che Lui aver versato il suo sangue per loro.Gesù gli disse: “Think of Me e le anime in me, ad amarmi, al fine di salvare le anime (22 agosto 1934) ha aggiunto:.. Il rinnovo della presente legge de essere frequente implacabile: Giorno per giorno, ora per ora, minuto per minuto
“(21 maggio 1936).


“Consolata, dì alle anime che preferisco un atto d’amore ad ogni altro dono che mi possono dare” … “Ho sete d’amore” … (16 dicembre 1935).Questo atto è la via del cielo. Con esso si adempie il comandamento della Legge: “Ama il Signore Dio tuo con tutto il cuore e con tutta la tua anima e con tutta la tua mente” … e il prossimo tuo come te stesso.

Con questo atto continuo d’amore diamo a Dio l’atto più eccellente: l’amore delle anime. Con questa preghiera possiamo comunicare costantemente con Dio. Ogni ora, ogni minuto, cioè, ogni volta che vogliamo. E possiamo farlo senza sforzo, con facilità. Si tratta di una preghiera perfetta, molto facile per uno studioso o un ignorante. Così facile per un bambino e un anziano, tutto può essere elevato a Dio in questo modo. Anche una persona morente può pronunciare più con il cuore che con le labbra questa preghiera.

Questa preghiera include tutte:

Le anime del Purgatorio, la Chiesa militante, le anime innocenti, i peccatori, i moribondi, i pagani, tutte le anime. Con essa è possibile chiedere la conversione dei peccatori, l’unione delle Chiese, la santificazione dei sacerdoti, le vocazioni al sacerdozio e dello stato religioso. Un atto d’amore mandato a Dio e alla Beata Vergine Maria può decidere la salvezza di un morente, la riparazione per mille bestemmie, e come ha detto Gesù a suor Consolata: 
“Vuoi fare penitenza? Amami!” Ha detto Nostro Signore a Suor Consolata. 


A proposito, ricordate le parole di Gesù Cristo alla Maddalena penitente dette al fariseo Simone: “Le sono rimessi molti peccati, perché ha molto amato”.

 “Gesù, Maria, ti amo, salvate anime”, pronunciate in aumento, ci faranno sorridere durante la giornata ci aiuteranno a meglio adempiere i nostri doveri in campo, ufficio, strada, ecc. Pronunciate con facilità, senza distrazioni e con piacere. 

“Gesù, Maria, ti amo, salvare le anime,” santificano le sudorazioni, ammorbidiscono le sanzioni. Cambiano la tristezza in gioia. Sostengono e confortano nelle lotte della vita. Guidano in tentazioni. Fanno far bene il lavoro. Fan piangere di gioia. Rafforzano e confortano nella malattia. E portano benedizioni sul lavoro e le famiglie.

“Gesù, Maria, ti amo, salvate anime”. Aiutano a calmare la rabbia e la rabbia si trasformano in dolcezza. Rendono bene per male. Con un effetto che conduce a nobili parole vere, grandi opere ed eroico sacrificio, luci che illuminano la vostra comprensione di soprannaturale, incoraggiano bene e ritrattanoil male. È possibile ottenere il pentimento del peccatore,  alimentare la fede e fanno venire voglia di felicità eterna.Dio merita di essere amato perchè è il nostro bene più alto. Questa invocazione è una canzone dolce per Gesù e Maria.

Come è dolce ripeterla spesso! Come è piacevole attizzare il fuoco dell’amore di Dio!E dopo averla ripetuta migliaia di volte durante la tua vita, quanto sarà felice è l’ora di morire, e con quanta gioia salterà  tua l’anima ad abbracciare Gesù e Maria in cielo!

Gesù disse a Suor Consolata:“Ricordati che un atto d’amore decide l’eterna salvezza di un’anima e vale a riparare più di mille bestemmie . In cielo si conosce il suo valore e la fecondità per salvare le anime”.“Non perdere tempo, ogni atto d’amore è un’anima.” Quando hai tempo libero e non hai niente altro da fare, prendi la tua corona del Rosario tra le mani e ciascun grano ripeti: “Gesù, Maria, ti amo, salvate anime” … In quattro o cinque minuti che hai fatto passare tra le dita tutti i grani  hai salvato 55 anime dei peccatori e avrai riparato 55.000 bestemmie.

Agostino dice: “Colui che salva una sola anima, ha la sua salvezza”, e chi ha salvato centinaia di migliaia o addirittura milioni di anime, con un mezzo più semplice e agevole, senza uscire di casa, non le si assegnerà il Cielo?

Nostro Signore ha chiesto suor Consolata di ripetere spesso l’atto d’amore ed essere costante, vale a dire, continuamente, e continuamente molte anime vanno all’inferno perché non c’è nessuno a salvarli … Tutto ciò che possiamo fare  è ripetere questo atto d’amore: “Gesù, Maria, vi amo, salvate
le anime” molte anime che andrebbero all’inferno le iniziamo a renderle felici per sempre in cielo. Le anime salvate con questo atto d’amore, un giorno saranno la nostra corona di gloria in cielo.

Anche ad uno manualmente occupato è possibile ripetere questo atto di amore con la mente e ha lo stesso valoreha detto Nostro Signore a Suor Consolata.

E perché non abbiamo potuto fare lo stesso invece di perdere tempo prezioso in discussioni inutili?
Ripetendo spesso questo atto d’amore, si accumulano preziosi tesori per il Cielo.Sono tanti coloro che sono stati salvati sono in cielo per aver amato Dio. I gradi di gloria in cielo sono misurati con l’intensità dell’amore che le anime hanno praticato nella vita.Solo allora ci renderemo conto del valore di un atto di amore e la sua fecondità nel salvare le anime.

Suor Consolata uno giorno chiese a Gesù: “Gesù mi insegni a pregare?.”
Ed ecco la risposta divina: “Non sai  pregare? C’è qualche più bella preghiera che è più piacevole dell’atto d’amore?”